Blog

Quanto guadagna uno scrittore

fare soldi con i libri

Una delle domande che più spesso mi viene posta è “quanto guadagna uno scrittore?”. Il più delle volte convinti che si tratti di cifre importanti, che ogni persona che pubblica romanzi viva solo di quello, e molto bene. La realtà è, purtroppo, ben diversa e il numero di autori che possono permettersi di produrre solo romanzi per arrivare a fine mese è davvero minima. In generale non si conoscono in modo preciso le cifre, visto che molti contratti hanno tra i vai articoli anche quello della segretezza. Conoscono moltissimi autori,…

Read More

Leggere a voce alta, preparate l’ossigeno

Leggere a voce alta

Leggere a voce alta è uno strumento che ogni autore, o sedicente tale, dovrebbe utilizzare, specialmente se alle prime armi. Perché è così importante? Se rileggi a mente il testo che hai appena scritto, seguirà il ritmo che TU gli vuoi dare. Ma di fronte alla parola detta, le cose cambieranno e ascoltandoti con attenzione potrai renderti conto di alcuni difetti che, altrimenti, ignoreresti. Prima di fare la rilettura ad alta voce, consiglio sempre di prendersi qualche attimo per riflettere e concentrarsi. Il testo andrà letto, sembra ovvio ma spesso…

Read More

Pagare per pubblicare (di solito libri brutti)

pagare per pubblicare

Pagare per pubblicare è davvero pubblicare? Ma soprattutto vale la pena sganciare parecchi euro per vedere il proprio romanzo “prendere vita”? In Italia, ormai lo sanno anche i sassi, si legge poco e si scrive troppo. Le CE sono inondate da migliaia di testi orribili, scritti male e senza senso mentre le librerie sono inondate da fatture da pagare! Detto questo, il povero sedicente autore, dopo aver scritto un testo che ritiene ottimo, lo invia a settordicimila case editrici e agenzie letterarie con la vana speranza di venire scelto. Ma…

Read More

Il Fantasy italiano è morto, chi è l’assassino?

fantasy italiano

La polizia ha rinvenuto il cadavere del Fantasy italiano in un seminterrato nei pressi di Agrate Conturbia (NO). Gli investigatori brancolano nel buio, l’assassino non sembra aver lasciato tracce. Vediamo di capire perché ritengo che il Fantasy italiano sia deceduto. Le ragioni sono molteplici e complesse ma proviamo a valutarle e a capire perché è stato commesso un tale scempio. La Divina Commedia è un Fantasy! Ad essere blasfemi la stessa Bibbia, da chi non crede, potrebbe essere vista come un enorme e meraviglioso racconto di genere. Dagli Antichi Greci e…

Read More

Editing pesante, editing leggero e due etti di prosciutto

Editing pesante editing leggero

Editing pesante o editing leggero? Adoro leggere su blog, gruppi Facebook o discussioni online sul fatto che possa servire un tipo di editing o un altro. Molti editor (o sedicenti tali), hanno scelto una “differenziazione di prodotto” che non riesco bene a comprendere. Ho ragionato sull’utilità di creare due diverse tipologie di editing, ma non sono riuscito a darmi una risposta valida che includa un beneficio per l’autore. Editare, a mio avviso, non può essere fatto con maggiore o minore attenzione. Come se, trovando ad esempio un refuso o una…

Read More

Le presentazioni dei libri servono oppure sono una perdita di tempo?

presentazioni dei libri

Prima o poi avrei dovuto fare un articolo per provare a rispondere a una delle domande che mi viene fatta più spesso dagli autori: servono a qualcosa le presentazioni dei libri? Di media sono inutili. Per prima cosa sono economicamente disastrose per l’autore anche se, in pochi casi, generano qualche misera vendita. A parte i grandi (per vendite) scrittori, che muovono masse di persone, tutti gli altri autori si devono accontentare di presentazioni in cui sono presenti al massimo 15 persone. La media è di 4-5 , più di sovente…

Read More

Errori più comuni nei dialoghi

errori più comuni nei dialoghi

Gli errori più comuni nei dialoghi sono anche, spesso, i più gravi che possono precludere la strada della pubblicazione di un buon testo. I dialoghi in un romanzo sono la parte più difficile da scrivere, specialmente per chi è alle prime armi e non conosce alcuni elementi essenziali per renderli efficaci. Secondo molti teorizzatori andrebbero scritti con uno scopo preciso, quasi fossero una banale funzione per dare determinate informazioni al lettore. Se scrivi un dialogo così, produci solo un infodump mascherato da chiacchierata tra i personaggi. Tipico è lo spiegone…

Read More

Voce dell’autore, cos’è davvero e come “risvegliarla”

voce dell'autore

Spesso le case editrici (o le agenzie letterarie) inviano risposte negative dicendo che la voce dell’autore non è chiara, forte e distinguibile. Cosa significa veramente questo tipo di feedback e cosa lascia sott’intendere? Il più delle volte – e mi dispiace dirlo – non è altro che un modo furbo e indolore per rifiutare un manoscritto. Usano il termine “voce” proprio perché anche gli esperti di settore non ne sanno dare, il più delle volte, una definizione precisa. Diciamo che è una “supercazzola”. Ma allora cos’è davvero questa dannatissima voce…

Read More

Antonio Lanzetta: il romanzo di formazione in chiave dark

antonio lanzetta

Può un thriller diventare anche un romanzo di formazione? La domanda è intrigante e la risposta potrebbe averla data Antonio Lanzetta con il suo ultimo romanzo L’uomo senza sonno (Newton Compton editori). Un testo scritto molto bene (e ormai è cosa rara nel mesto panorama letterario italiano), che scorre sena attriti o difficoltà ma che obbliga il lettore a riflettere godendosi, però, una storia convincente e ben strutturata.  Intervista ad Antonio Lanzetta G.S. – Dopo un passaggio nel fantasy/young adult, ti sei orientato verso testi più “oscuri”: come consideri la situazione…

Read More

I 5 errori di scrittura tipici degli autori alle prime armi

errori di scrittura

Tutti commettono errori di scrittura, che si tratti di qualche banale refuso, errore di digitazione o a volte pura e semplice ignoranza. È ovvio che vanno evitati, magari facendosi aiutare da una persona competente (un correttore bozze o un editor professionista). Ci sono alcuni sbagli che non entrano nelle categorie appena viste, anzi, potremmo dire che non si tratta di errori veri e propri quanto di “sfumature”. Questi 5 errori di scrittura non verrebbero mai segnalati in una tesina o in un tema scolastico. Se però si scrive un romanzo,…

Read More